Skip Ribbon Commands Skip to main content
Share This

Cani

Quando il cucciolo entra nella sua nuova casa, già il giorno dopo diventa difficile immaginare come sarebbe la vita senza di lui: è vero che combina un sacco di guai, nelle prime settimane lascia qualche “ricordino” qua e là, limita la nostra libertà di movimento sia nella vita di tutti i giorni che in vacanza, ma quando ci guarda con gli occhi piena di quella benevola fiducia e di profonda devozione che solo un cane può dimostrare, il peso di qualsiasi sacrificio svanisce rapidamente.
A fronte della sua incondizionata amicizia, il proprietario ha la responsabilità di prendersi cura nel migliore dei modi del suo amico con la coda:

  • quando è cucciolo, ancora prima di portarlo a casa, dovrà proteggerlo da pulci, zecche e pidocchi con un prodotto specifico in grado di eliminare anche le uova e le larve delle pulci in modo da evitare di infestare la sua nuova casa; dovrà inoltre avere cura che venga a contatto con tutti gli stimoli - altri cani, bambini, traffico cittadino e rumori improvvisi - che gli consentano di diventare più avanti un adulto equilibrato e al tempo stesso proteggerlo con una profilassi vaccinale adeguata ed un programma di sverminazione che il veterinario consiglierà sulla base del caso specifico;
  • in tutte le fasi della vita adulta, oltre a garantirgli una sana alimentazione e un regolare esercizio fisico che va ben al di là della breve passeggiata intorno all’isolato (!), in funzione della regione italiana di provenienza dovrà proteggerlo dalle diverse insidie che ne minacciano la salute: la filariosi cardiopolmonare trasmessa dalla puntura delle zanzare, previo consiglio del veterinario potrà essere prevenuta con la somministrazione mensile di un gustoso boccone che esplica la sua funzione in meno di 72 ore e viene poi eliminato dall’organismo, la leishmaniosi trasmessa dai flebotomi in alcune regioni italiane troverà una impenetrabile barriera grazie ad uno specifico collare, il morbo di Lyme e la piroplasmosi potranno essere scongiurate dalla specifica vaccinazione effettuata dal veterinario in aggiunta ai consueti richiami annuali,…
  • da anziano, il proprietario dovrà rispettare i ritmi più lenti del suo cane: mano a mano che il suo muso si sbianca per l’età ed i movimenti si fanno più rigidi, dovrà prestare attenzione ai primi sintomi di dolore o di malessere per consentire al veterinario di diagnosticare e trattare tempestivamente una eventuale osteoartrite o gli inevitabili problemi che la bocca e i denti del cane anziano incontrano con il passare del tempo.

Merial leader mondiale della salute animale, è al fianco del proprietario e del suo veterinario di fiducia per offrire ai cani di ogni razza ed età prodotti di qualità garantita che consentono loro di mantenere la piena salute ed la perfetta efficienza.

Vi invitiamo a visitare tutte le sezioni del sito Merial dedicate alla salute del vostro cane e di rivolgervi sempre al vostro veterinario di fiducia per qualsiasi ulteriore approfondimento relativo alla salute ed al benessere del vostro amico a quattro zampe.